MOSTRARE, NON DICHIARARE

 

Nella scrittura, la dichiarazione è priva di valore; è necessario essere capaci di mostrare, non di dichiarare.

Ci deve essere fuoco nelle parole che usiamo, capace di appiccare l’energia vitale delle nostre emozioni. Dobbiamo saper mostrare con viva partecipazione il contesto che sorregge quelle emozioni, in modo che il lettore possa immedesimarsi a sua volta, facendole proprie. Neppure si deve avere la pretesa di spiegare, mancando di rispetto a chi deve trarre da solo le proprie impressioni.

Cosa significa mostrare? Il lettore deve vedere ciò che ci stai raccontando, non lo devi raccontare e basta. Il lettore deve riuscire a sognare, immaginare e soprattutto entrare nella storia, nell’atmosfera, a interagire con le vite dei personaggi che stai raccontando.

 

SCOPRI GRATUITAMENTE IL MANUALE

 

 

Es. banale 1 (dichiarare):Frank era un gran razzista, odiava i neri da matti, ogni volta che incrociava per strada o a scuola un ragazzo di colore gli urlava contro: «brutta scimmia torna nella giungla!» Però allo stesso tempo non era cattivo come sembrava. Non riusciva a capire il motivo del suo odio innato quando vedeva qualcuno di colore. Infatti appena vide gli occhi impauriti di quel ragazzo si sentì mortificato come se avesse ucciso qualcuno e si pentì subito.

 

Es. banale 2 (mostrare):Frank stava andando a comprare le sigarette quando incrociò lo sguardo del ragazzo di colore all’angolo della strada. «Brutta scimmia torna nella giungla!» disse mentre il sangue irrorava i suoi occhi. Subito dopo un brivido lungo la schiena lo immobilizzò. Una forza primitiva gli montò dentro ma non ne capiva il motivo. Vide gli occhi impauriti del ragazzo e abbassò lo sguardo.

 

Nell’esempio banale 1 ho mostrato chi è Frank, gli ho dato del razzista ma nello stesso tempo ho detto che non era cattivo, che non sapeva perché si sentiva così. Nell’esempio banale 2 invece, ho descritto la situazione, le azioni di Frank, ma non le ho esplicitate, le ho fatte vedere al lettore che sarà libero di giudicarlo come vuole.

 

SEGRETO: Mostra! Non dichiarare!

  • Lascia che il lettore veda, non imboccarlo dicendogli quello che deve pensare.

 

ESERCIZIO

  • Descrivi un personaggio. Racconta come è la sua personalità, il suo carattere e il suo aspetto. Se è alto, basso, magro, grasso, simpatico, stronzo, disinibito, dolce, premuroso, meschino, cattivo ecc. Elenca prima le sue caratteristiche fisiche e personali. Poi descrivilo attraverso i gesti, i movimenti, le azioni e i dialoghi cercando di far capire aspetti del suo carattere senza dirli apertamente.

 

  • Se è un ragazzo alto, non dire che è alto. Fallo entrare in una stanza e costringilo ad abbassarsi. Il lettore capirà e tu avrai mostrato.

 

Vuoi approfondire?

 

QUI TROVI IN PRELANCIO LA VERSIONE IN EBOOK 

 

 QUI TROVI IN PRELANCIO LA VERSIONE CARTACEA

 

Tutti i nostri libri li trovate su YOUSHO

REGISTRATI DA QUI A YOUSHO 

https://my.yousho.it/plbx

PLBX

#sbloccalapp #yousho #yousherpro #scrivocreativo

 

Share This