LA SCELTA DELLA STRATEGIA

 

 

Nelle prime due lezioni hai immaginato di elaborare delle storie, seguendo gli esercizi consigliati. È arrivato il momento di mettere in pratica la teoria per addentrarci nel mondo della scrittura.

 

Hai una storia in mente! Ciò che ti occorre per procedere in maniera corretta è UNA STRATEGIA.

 

La strategia, nella scrittura come in tutte le cose, è fondamentale. Ogni iniziativa ha bisogno di avere il supporto di un piano ben definito.

 

SCOPRI GRATUITAMENTE IL MANUALE

 

 

La strategia è una guida che ti accompagna, che t’insegna a non tralasciare nessun aspetto della storia che stai per scrivere.

 Cerca di elaborare la tua strategia senza essere troppo severo con te stesso, almeno nella fase iniziale, crea le fondamenta sulle quali costruirai la tua storia.

 

Per mettere in piedi una STRATEGIA VINCENTEconcentrati su questi elementi:

 

  • Caratterizzazione dei personaggi
  • Svolgimento della trama
  • Dialoghi
  • Azione
  • Climax
  • Intreccio
  • Elaborare tutto questo in una struttura fluida e omogenea

 

Sono elementi che non padroneggi ancora ma che analizzeremo a breve.

All’inizio avrai in mente tutti gli elementi e il filo dell’intera storia ma, scrivendo, ci sarà sempre qualcosa che stravolgerà i tuoi piani, qualcosa che uscirà fuori dall’idea che avevi costruito (un personaggio, un evento) ma questo è normale ed è un bene. La strategia che hai elaborato ti aiuterà a “rientrare”, in qualche modo, nel filo della storia che altrimenti rischieresti di non seguire più.

 

La strategia è una guida, non deve mai rappresentare un limite, sentiti libero di stravolgere la storia ma fallo con consapevolezza.

 

Inizia a formulare la tua strategia seguendo, per ora, questi tre punti:

  1. Stabilisci in prima battuta da dove partirà la narrazione, l’evento che aprirà la tua storia.
  2. Decidi come andrà a finire la storia, così da non smarrirti durante la narrazione.
  3. Fissa gli obiettivi a breve termine: le varie scene, i personaggi principali, gli eventi importanti.

 

SEGRETO 17: Crea una base di strategia per cominciare

 

  • Cerca di creare una struttura narrativa, organizza l’andamento degli eventi senza lasciarti troppo imprigionare.

 

ESERCIZIO 17

 

  • Cominciamo con qualcosa di molto semplice. Pensa a una brevissima storia. Prepara una strategia seguendo questi punti:

 

  1. Stabilisci in prima battuta da dove partirà la narrazione, l’evento che aprirà la tua storia.
  2. Decidi come andrà a finire la storia, così da non smarrirti durante la narrazione.
  3. Fissa gli obiettivi a breve termine: le varie scene, i personaggi principali, gli eventi importanti.

 

Inizia a scrivere la breve storia restando fedele alla tua strategia.

 

SCOPRI GRATUITAMENTE IL MANUALE

 

 

 

UNA BUONA PIANIFICAZIONE DELLA STRATEGIA

 

 

Facciamo un piccolo passo in avanti per creare una strategia a prova di bomba. Una cosa molto importante è IL RAPPORTO TRA LETTORE E AUTORE. Molti scrittori scrivono per se stessi, per il piacere di leggersi e di mettersi alla prova, questo non è necessariamente sbagliato; il vero errore è considerare il lettore un soggetto passivo. La letteratura è un’esperienza condivisa tra autore e lettore!

Come creare questo rapporto? Come rendere partecipe il lettore?

 

Puoi farlo con un enigma, lancia una sfida e testa la sua abilità!

 

Questo è l’espediente usato nei Gialli e nei Thriller, il segreto del clamoroso successo di questi generi letterari. In realtà puoi mettere alla prova le capacità deduttive del lettore con qualsiasi tipo di storia, anche con una storia d’amore.

 

Il concetto di INTRIGO è fondamentale in ogni genere di romanzo, è l’elemento che coinvolgere il lettore durante tutta la narrazione.

 NeIl vecchio e il mare, capolavoro di Ernest Hemingway, è racchiuso alla perfezione il concetto di intrigo. Il lettore è spinto a porsi tante piccole domande che lo tengono incollato alle pagine. All’inizio si chiede se, dopo ottantaquattro giorni senza risultati, il protagonista riuscirà a pescare qualcosa. Quando Santiago sente che un grosso pesce ha finalmente abboccato, il lettore si domanda se riuscirà a catturarlo. Il protagonista, in seguito, assicura la preda sul fianco dell’imbarcazione ma viene attaccato da un’orda di pescecani, ci si chiede, allora, se il vecchio riuscirà a difendere la sua conquista. L’autore porta il lettore, pian piano, a seguirlo nella narrazione raccontando una storia semplice.

Quello che trascina il lettore è la sfida, una dietro l’altra. Il lettore s’interroga mentre legge, fa il tifo per il protagonista o lo condanna, e resta partecipe e attento.

 

Perché il concetto d’intrigo sia efficace, devi disseminare, lungo tutta la narrazione, una serie d’indizi e domande, né troppo complesse né troppo banali, in modo da stimolare il fruitore a riflettere. Alla fine di questo corso, saprai come farlo alla perfezione. Ora seguimi e svolgi gli esercizi suggeriti!

Oltre al concetto di INTRIGO, c’è un’altra tecnica, molto importanteper rapire e coinvolgere il lettore, quella del :

CACCIATORE E LA PREDA. 

 

IL CACCIATORE è il lettore, LA PREDA lo scrittore. Il lettore vuole uscire vincitore da questa sfida e cercherà di interpretare ogni indizio che lo scrittore lascerà lungo la strada, per stanarlo e comprendere l’esito della storia. Il gioco lo fa la preda, ovvero lo scrittore, quindi, se usi questa tecnica, devi fare molta attenzione a dosare bene gli indizi.

 

Se durante la narrazione dai pochi e oscuri indizi, rischi di lasciare il lettore in svantaggio; si sentirà confuso e demotivato abbandonando la “caccia”.

Esempio banale: Renzo e Lucia devono sposarsi, a un certo punto Renzo annulla le nozze, e senza aver dato nessun indizio lungo la storia. Alla fine, riveli che in realtà Lucia era una donna travestita da uomo. Questo è l’esempio esatto di un gran fallimento nonostante l’effetto sorpresa.

Nella tua mente il colpo di scena c’era, ma il lettore non poteva saperlo, non gli hai dato modo di intuirlo.

 

Allo stesso modo, se dai troppi indizi, annoierai il lettore che, anche in questo caso, abbandonerà la “caccia”.

Esempio banale: Renzo e Lucia stanno per sposarsi, a un certo punto Renzo annulla le nozze. Lungo la storia racconti che Lucia era strana, aveva dei peli lunghissimi sulle gambe, per non parlare del vistoso pomo d’Adamo; avrai così bruciato il finale a sorpresa e perso il lettore.

Devi riuscire a mantenere il rapporto cacciatore-preda in una condizione d’incertezza. La preda deve navigare a vista ma poter cambiare rotta continuamente, destabilizzando il cacciatore. Prendi ad esempio Tom e Jerry, questa è l’emblema della caccia perfetta.

 

Come mantenere l’equilibrio perfetto?

 

Dissemina piccoli indizi che portino il lettore a scoprire alcuni elementi della storia ma, contemporaneamente, cerca di costruire un’altra strada in modo da sorprenderlo, stravolgendo il suo percorso. Cerca di evitare soluzioni complesse e bizzarre. Tutto questo sarà più chiaro andando avanti.

 

Ora cerchiamo di mettere in piedi la nostra STRATEGIA!

 

SEGRETO 18: Crea una base di strategia per cominciare, prendendo a modello il concetto di INTRIGO E CACCIA

 

  • Cerca di creare una struttura narrativa, organizza l’andamento degli eventi senza però lasciarti troppo imprigionare.

 

ESERCIZIO 18

 

  • Pensa a una brevissima storia. Cominciamo con qualcosa di molto semplice, come prima. Prima di iniziare a scrivere prepara una strategia seguendo i punti di prima aggiungendo l’elemento della caccia:

 

  1. Stabilisci in prima battuta da dove partirà la narrazione, l’evento che aprirà la tua storia.
  2. Decidi come andrà a finire la storia, così da non smarrirti durante la narrazione.
  3. Fissa gli obiettivi a breve termine: le varie scene, i personaggi principali, gli eventi importanti.
  4. Inserisci l’elemento intrigo e caccia. (Crea un mistero, un segreto da scoprire dando piccoli indizi al lettore).

 

 

Vuoi approfondire?

 

QUI TROVI IN PRELANCIO LA VERSIONE IN EBOOK 

 

 QUI TROVI IN PRELANCIO LA VERSIONE CARTACEA

 

Tutti i nostri libri li trovate su YOUSHO

REGISTRATI DA QUI A YOUSHO 

https://my.yousho.it/plbx

PLBX

#sbloccalapp #yousho #yousherpro #scrivocreativo

 

Share This