Jane Austen 

Nata nel 1775, Jane Austen possiede una penna particolare poiché affronta tematiche prettamente femminili legate al suo tempo, ma con una certa ironia. Pregi e difetti delle sue “eroine” in cerca di marito sono sviscerati senza pietà, e molto evidente è nei suoi romanzi la predilezione per la campagna e l’antipatia per il vivere in città. Sei sono i romanzi da lei scritti, due dei quali pubblicati postumi. Morì nel 1817.

Ragione e sentimento

È il primo romanzo che vi suggeriamo, pubblicato inizialmente in forma anonima nel 1811. Troviamo davvero interessante addentrarci nei caratteri contrapposti di due sorelle: la romantica Marianne e la razionale Elinor. Che cosa, per la stessa autrice, dovrebbe avere la meglio: la ragione o il sentimento? C’è chi ha sostenuto che ne sia rimasta confusa ella stessa, non sapendo più da che parte stare a mano a mano che il romanzo proseguiva. Affascinante, non è vero?

Orgoglio e pregiudizio

Un romanzo così famoso nel mondo, ottimo biglietto da visita per presentare le più grandi scrittrici inglesi, forse non ha neppure bisogno di parole. Tuttavia sappiamo che ci sono ancora tante persone che non lo hanno letto, Una storia di amori difficili, di ingenuità e di giudizi affrettati, di ripensamenti e di seconde possibilità: questi i temi di uno dei libri più richiesti alle biblioteche di tutto il mondo e pubblicato nel 1813.

Persuasione

È il romanzo pubblicato postumo grazie al fratello dell’autrice, nel 1918. Ci mostra ciò che può accadere grazie o a causa della persuasione, evidenziando personaggi deboli, facilmente influenzabili, che la subiscono, e altri che hanno la forza di sottrarvisi rifiutandola. L’amore e le classi sociali: un connubio complicato, quasi impossibile.

 

 

Share This