ANSIA DA PAGINA BIANCA

 

Non sei ancora pronto per buttarti a capofitto in una storia anche perché hai l’ansia da pagina bianca. Ovvero il tragico momento dell’inizio.

 

L’ansia da pagina bianca non è altro che la paura dell’ignoto, è la stessa che si prova prima di iniziare un lungo viaggio non ancora organizzato nei minimi dettagli. La paura e l’eccitazione prima di un nuovo appuntamento. Hai paura di ciò che non conosci anche se, in realtà, non c’è nulla di cui aver paura. Perciò cerca di uscire da questo stato emotivo.

 

La paura può essere generata dall’ignoto ma anche dall’ansia da prestazione, dall’idea forzata di dover raggiungere un ideale prestabilito. Liberati da queste convinzioni.

 

SCOPRI GRATUITAMENTE IL MANUALE

 

Lascia che la storia prenda forma da sé, senzacostrizioni.

 

L’unica imposizione da seguire è la disciplina. Ricordi? Costanza e disciplina!

Alberto Moravia scriveva tutte le mattine, per due ore al giorno. Ogni giorno devi scrivere, anche se non ti sembra di avere delle buone idee. Imporsi di farlo è la cosa più importante. Porterà a dei risultati straordinari.

 Immagina di scrivere due pagine al giorno per un anno, ti ritroveresti davanti un romanzo di ben settecento pagine!

 

Dunque, la decisione da prendere all’inizio, è soprattutto metodologica, basata su costanza e disciplina. Cerca di stabilire il tuo ritmo di lavoro, decidi un numero di battute predefinito minimo. Ad esempio: ogni giorno, scrivi almeno 1.600 battute di testo che corrispondono a una pagina.

 

SEGRETO

Non pensare al tuo racconto nella sua completezza.

 

  • Pensa alla storia ma non chiederti quanto sarà lunga, quanto tempo ci impiegherai a scriverla e se piacerà agli altri. Resta ancorato al “qui e ora”.

 

ESERCIZIO

 

  • Scrivi un racconto senza pensare alla sua completezza. Scrivi cinque righe e fermati. Fai una pausa di qualche minuto e scrivine altre cinque; fermati di nuovo per un’altra pausa e così via. Questo esercizio ti aiuterà a capire che non è importante sapere quanto lunga sarà la tua storia e servirà soprattutto a darti un ritmo.

 

 

Modella ritmo e andamento in base alla tua concentrazione e al tuo stile di vita. La cosa principale è la costanza, cerca di scrivere per almeno mezz’ora al giorno, solo così potrai costruire il tuo personalissimo metodo di lavoro.

 

 

Per ora: metodo, preparazione e disciplina sono gli elementi che contano davveroe sono alla base di qualsiasi lavoro creativo. Falli tuoi. Metti in pratica questi suggerimenti e arriverai preparato alla sfida contro il foglio bianco, ma per vincere la sfida devi avere una forte motivazione.

 

 

Vuoi approfondire?

 

QUI TROVI IN PRELANCIO LA VERSIONE IN EBOOK 

 

 QUI TROVI IN PRELANCIO LA VERSIONE CARTACEA

 

Tutti i nostri libri li trovate su YOUSHO

REGISTRATI DA QUI A YOUSHO 

https://my.yousho.it/plbx

PLBX

#sbloccalapp #yousho #yousherpro #scrivocreativo

 

Share This